Ricominciamo

Spero davvero che questa sia la volta buona, la svolta decisiva. Io merito di essere vista, cercata, amata e rispettata. È finito il tempo di lesinare affetto o rispetto a caro prezzo, da persone prese solo da se stesse! É finito il tempo in cui il dolore e il tormento attraggono come magneti, celando chi sa quale mistica ricompensa. Il dolore era solo più familiare, meno fragile ed effimero di una felicità che rischia di attrarre invidia, cattiveria e gelosia. Sarà difficile, non mi faccio illusioni ma questa vita voglio viverla davvero e solo con le persone che mi illuminano il cuore e non che mi richiamano nel buio da dove sono venuta … si può bramare le stelle per quanto sia cupa la notte. Nora P

Annunci

A spasso con Bob un film di Roger Spottiswoode

IL BISOGNO DI AMARE ED ESSERE AMATI 

images

Vc7su10

Un film sicuramente d’impatto ispirato all’omonimo libro che ha il pregio di essere tratto ad una storia vera. James, un giovane ragazzo tossicodipendente, cerca di riprendere in mano la sua vita: senza casa e senza soldi può contare solo sulla sua musica che tuttavia non basta a toglierlo dalla strada. “Un angelo” peloso si metterà sul suo cammino e porterà speranza dove prima non c’era. Una storia delicata, una fiaba moderna che tocca il tema della tossicodipendenza con dignità e rispetto.  L’unica cosa che mi fa storcere il naso è come le persone mostrino più attenzione e sensibilità verso gli animali rispetto agli esseri umani: una frase che sicuramente può non piacere a molti ma che credo nasconda il seme di molti problemi della nostra società, tanta indifferenza verso il prossimo accompagnata da un’eccessiva attenzione per animali di altre specie. Non dico assolutamente che cani, gatti e tutte le creature non meritino rispetto, sono consapevole di quanto un cucciolo possa dare calore e gioia al cuore, l’indifferenza verso gli altri esseri umani è a mio avviso  al giorno d’oggi dilagante ed allarmante. In particolare modo nelle grandi città il concetto di comunità è stato soppiantato da tanta solitudine ed alienazione. Trovare conforto nell’amore di un animale è oggi più semplice e gratificante rispetto a lottare per abbattere questo muro di sfiducia negli altri. Detto questo sono felice di aver visto un film che parla di speranza e di seconde possibilità e ricordo che James non è stato salvato dal solo Bob ma anche dalle persone che hanno creduto in lui e gli hanno dato la forza di riprendersi la sua vita. 

Unknown

Greca_Film_Telefilm

HOME – INDICE RECENSIONI FILM

AUTORI CONTEMPORANEI – LUCA ROSSI

Dall’autore del bestseller

I Rami del Tempo…

 

Schermata 2017-12-12 alle 14.37.22.png

 

Titolo “Il segreto della sorgente” 

Autore: Luca Rossi        

Editore: Self

Genere: Saga fantasy – terzo volume

Data di pubblicazione: 12 dicembre 2017

Formato: ebook 

Prezzo: 2,99 euro 

Link: http://amzn.to/2jBsiEK

 

images

SINOSSI: Sono in molti a credere che lei sia quella giusta, l’Erede della Luce, colei che, in un universo dominato dalla scienza e dalla tecnologia del Pre
​sidente Molov, risveglierà la parte più profonda degli individui. Ne è convinta la sua compagna Miril, hanno fede in lei la mutante Ipsia e il Maestro Elor e soprattutto gli abitanti delle Terre Libere di Vaior, l’ultimo baluardo di vera libertà. Ma a non credere in sé stessa è proprio Lil, distrutta dai sensi di colpa per la scomparsa del suo mondo e incapace di fare i conti con un destino che le ha già portato via quasi tutto.  Eppure per Lil non c’è più tempo. Nelle Terre Libere nulla è come appare. Valika, sua futura guida spirituale, è la prima ad aver rinnegato gli ideali più puri e il fanatismo delle vestali del Santuario, unito alla brama senza fine di beni materiali, minaccia lo scoppio di una guerra fratricida. L’unica soluzione è raggiungere la Sorgente di cui parla un’antica Profezia. Ma a sbarrar la strada a Lil è il peggiore dei pericoli nei quali possa imbattersi un essere vivente, la negazione stessa della vita. E proprio coloro di cui ha più bisogno saranno i primi a tradirla.

images

BIOLuca rossi.jpgNell’autunno del 2012 Luca Rossi decide di cambiare completamente vita per dedicarsi al sogno che coltiva fin da quando aveva sei anni: la scrittura.
Lavora su una serie di racconti fantasy e di fantascienza con sfumature erotiche che confluiscono nella raccolta Energie della Galassia. L’opera viene tradotta in lingua inglese l’anno successivo e ottiene un buon riscontro tra il pubblico angloamericano.
Il suo primo romanzo, I Rami del Tempo, vede la luce nel 2014. Il libro diventa uno dei fantasy più letti su Amazon in Italia. A fine anno Luca pubblica il secondo volume della saga, L’Erede della Luce. 
Nel 2017 arriva il terzo capitolo, Il Segreto della Sorgente.
Luca Rossi ha pubblicato tutte le proprie opere come scrittore indipendente su Amazon, curando in prima persona ogni aspetto, dalla stesura all’impaginazione alle copertine. Gestisce autonomamente i suoi account sui social network, dove lo segue quasi mezzo milione di persone.

AUTORI CONTEMPORANEI – CRISTINA ORIGONE

Schermata 2017-07-17 alle 12.55.31

cover_cristina

Titolo “L’amore che non sei”

Autore: Cristina Origone          

Editore: Libro/mania

Genere: Narrativa

Data di pubblicazione: 28 novembre 2017

Pagine: 252

Formato: ebook 

Prezzo: 3,99 euro (ebook)

Link: http://amzn.to/2AuShSC

 

images

SINOSSILa storia di Greta inizia da amori sbagliati e scoperte tipiche dell’adolescenza: punti di riferimento che svaniscono e legami che credeva indissolubili che vengono meno causano un dolore che sembra insopportabile. Quando tutto sembra perso e autodistruggersi appare l’unica soluzione, gli incontri con una serie di persone speciali e in particolare con Federico, che diventa il suo angelo custode, riaccendono la sua immaginazione e quella capacità di sognare che credeva perduta. Una storia d’amore che è anche una storia familiare intensa e travolgente su temi delicati e difficili come la malattia, il rapporto con la famiglia, il corpo, l’amicizia.

images

BIO AUTORE: Cristina Origone è nata a Genova, dove vive e lavora insieme al marito. Scrittrice versatile, si è cimentata in vari generi, passando dal saggio semiserio “Come portarsi a letto una donna” in 10 mosse al thriller “Avrò i tuoi occhi” con Fratelli Frilli Editori. Nel 2010 ha vinto la XXI edizione del premio Writers Magazine Italia. Nel 2016 ha esordito nel self publishing con “Tutto brucia tranne te” e ha pubblicato con Delos Digital “Alice a testa in giù”. Nella collana Youfeel Rizzoli ha pubblicato “Chocolate Olivia” e “Due fratelli per Giulia”.

 

Vikings

vikings-cast

Vikings è l’ennesima riprova di come i produttori scelgano di investire sempre di più sul piccolo schermo. Una serie di ispirazione storica, scritta e creata da Michael Hirstnarra l’ascesa al potere dell’audace e visionario Ragnar LoðbrókUn telefilm sensazionale, ben realizzato che riesce fino a metà della quarta stagione a regalare episodi avvincenti e ricchi di colpi di scena. Vi è un calo di magnetismo quando la storia vira sulle vicende che vedono come protagonisti i figli di Ragnar, ma è la prima volta che una serie riesce ad essere così accattivante per tanti episodi di seguito. Le vicende e le story line che vengono sviluppate sono interessanti e coinvolgenti, il cast è strepitoso e ben assortito. A differenza di serie dello stesso genere come ad esempio Black Sails, non ci si perde in monologhi altisonanti e fuori tema, molto è lo spazio dedicato all’azione, alla rude e cruda realtà di quella che doveva essere la vita degli antichi popoli nordici pagani. Poco viene lasciato all’immaginazione e vengono proposte spesso scene forti e violente. Limitata anche la censura sessuale, tante sono le scene erotiche e gli intrighi sentimentali che coinvolgono i protagonisti. Una serie a mio avviso che merita assolutamente di essere vista, fermo restando una buona tolleranza per le scene crude e violente. Grandiosa rivelazione è stata la riscoperta di Travis Filman, che in Vikings mostra valenti doti interpretative e non solo. Va da sé che i personaggi restando molto romanzati sono spesso protagonisti di impossibili imprese eroiche. Tra tutte mi colpiscono le conquiste della protagonista femminile, Lagertha, bellissima donna guerriera, che attrae e conquista ma che a mio avviso regala nel lungo periodo un prototipo femminile esagerato ed inarrivabile.

vik08

I PROTAGONISTI 

Travis Filman, è Ragnar Loðbrók, protagonista della serie che racconta la sua ascesa verso fama, gloria e potere.

e1a83b258d54a83916745f55a5f4f400--travis-fimmel-vikings-king-ragnar

images

Kathryn Winnick è Lagertha, prima moglie di Ragnar e donna guerriera. 

Vikings-Katheryn-Winnick-as-Lagertha-13

images

Clive Stanne è Rollo, fratello di Ragnar, valente ed ambizioso guerriero. 

970cad1789aee31254312abe47a9aa62

images

Gustaf Skarsgård è Floki, abile falegname e costruttore di navi. Folle ed eccentrico ed abile anche in battaglia. Fortemente devoto alla sua fede pagana aiuterà Ragnar nelle sue folli imprese. 

Unknown

images

George Blagden è Athelstan, monaco cristiano che durante la prima razia nell’ovest viene rapito ed accolto da Ragnar inizialmente come schiavo. Nel tempo tuttavia nascerà tra i due una profonda amicizia.

910016_636x357

images

Alexander Ludwig è Björn Ragnarsson, il primo figlio di Ragnar, nato dalla sua unione con Lagertha. Alexander inizia ad interpretare il ruolo poco più che ragazzino e cresce con l’evoluzione della storia. 

images

Alyssa Sutherland è Aslaug. Principessa di celebri natali diviene la seconda moglie di Ragnar e gli darà ben quattro figli maschi. 

2d9cb6f49ebed345b312aa38077896eb

images

Linus Roache è Re Egbert, sovrano del Wessex. Diventerà per Ragnar un importante antagonista. 

vikings_linusroache_652

images

Jessamyn Gilsig è Siggy, moglie del conte locale a cui Ragnar ruberà il titolo e successivamente moglie di Rollo.

Vikings-Jessalyn-Gilsig-Siggy-600x399

images

John Kavanagh è l’indovino, un personaggio grottesco ed inquietante, portavoce del disegno degli dei. 

2016-02-18-vikings

images

Maude Hirst è Helga, moglie e compagna di Floki. 

Helga_bride_in_2-07.jpg

images

vikings1280jpg-652840_400w

Ubbe (Jordan Patrick Smith)Hvtitserk (Marco Ilsø), Sigurd serpe nell’occhio (David Lidström) e Ivar il senz’ossa (Alex Høgh Andersen), sono i quattro  figli che Ragnar avrà con Aslaug e che assieme a Björn porteranno avanti la dinastia dei Loðbrók. I figli piccoli fino a metà della quarta stagione diventano uomini nella metà della quarta stagione. Nonostante a mio modesto avviso la serie sia scaduta con il cambio di testimone tra padre e figli, la quinta serie è stata confermata e si concentrerà sulle loro imprese. L’unico dei quattro attori a cui riconosco talento e carisma è Alex Høgh Andersen, che si ritrova in un ruolo non facile, quello di “storpio“, in una realtà dove la prestanza fisica era tutto. Il temperamento del personaggio, la follia ed il sadismo con cui viene interpretato lo rendono interessante. Nel cast della quinta stagione vi sarà una new entry d’eccezione, Jonathan Rhys-Meyers. Non escludo dunque che la serie continui ad emozionare e stupire come in passato…

JRM.jpg