Come un’eco …

“Non mi appartieni. […]
Sei dentro di me come un’eco.”
(Nadia Fusini)

korea_echi_artwork_997183_top.jpg

 

 

Annunci

Amore platonico: il desiderio perenne di ciò che non abbiamo

ED IO TI PENSO MA NON TI CERCO 

C.  Bukowski

img_0498

“Non ho smesso di pensarti, vorrei tanto dirtelo. Vorrei scriverti che mi piacerebbe tornare, che mi manchi e che ti penso. Ma non ti cerco. Non ti scrivo neppure ciao. Non so come stai. E mi manca saperlo. Hai progetti? Hai sorriso oggi? Cos’hai sognato? Esci? Dove vai? Hai dei sogni? Hai mangiato? Mi piacerebbe riuscire a cercarti . Ma non ne ho la forza. E neanche tu ne hai. Ed allora restiamo ad aspettarci invano.  E pensiamoci. E ricordami. E ricordati che ti penso, che non lo sai ma ti vivo ogni giorno, che scrivo di te. E ricordati che cercare e pensare son due cose diverse. Ed io ti penso ma non ti cerco”.

 

I PASSAGGI PIÙ BELLI DI CARLOS RUIZ ZAFÓN – Lo specchio deformante

“È la vecchia storia del dimmi di cosa ti vanti e ti dirò di cosa sei privo. Pane quotidiano. L’incompetente si presenta sempre come esperto, il crudele come misericordioso, il peccatore come baciapile, l’usuraio come benefattore, il meschino come patriota, l’arrogante come umile, il volgare come elegante e lo stupido come intellettuale.”

Da “ Il gioco dell’angelo” 

29257647_10215911991182024_3993525291509780239_n.jpg