L’incendio – Notre Dame 15 aprile 2019

incendioparigi

Oggi è inevitabile, in molti sono stati toccati intimamente da questo incendio. Per chi ha visitato Notre Dame credo sia stato impossibile ignorare la potente energia che sprigionava quel luogo, un simbolo di speranza e di pace. Non sono infatti i gargoyle i mostri che dovremmo temere ma chi con cinismo e indifferenza sta facendo scempio del nostro mondo.

Delle multinazionali che lasciano a casa le persone come fossero robot ormai obsoleti ma anche nel piccolo, in cui per futili motivi saltano relazioni ancora prima di poter essere chiamate tali e si arriva a sentisi soli dove bisognerebbe sentirsi a casa.

In una realtà in cui tutto è così effimero a prescindere dal credo (sono sempre e solo uomini malvagi i soli responsabili delle nefandezze della chiesa) tocca che sempre l’uomo possa essere capace di produrre bellezza, arte e capolavori che durano nel tempo.

Persino in noi c’è una scintilla di eternità!

Si ricostruirà, Macron ha ragione stavolta e nessuno ha perso la vita. Realizzare tuttavia ancora una volta come è faticoso costruire qualcosa e in un attimo perderla per sempre genera tuttavia infinita tristezza!

img_9393

Lascia andare …

– Ma tu mi ami? chiese Alice.
– No, non ti amo rispose il Bianconiglio.
– Alice corrugò la fronte ed iniziò a sfregarsi nervosamente le mani, come faceva sempre quando si sentiva ferita.
– Ecco, vedi? – disse Bianconiglio – Ora ti starai chiedendo quale sia la tua colpa, perché non riesca a volerti almeno un po’ di bene, cosa ti renda così imperfetta, frammentata. Proprio per questo non posso amarti. Perché ci saranno giorni nei quali sarò stanco, adirato, con la testa tra le nuvole e ti ferirò. Ogni giorno accade di calpestare i sentimenti per noia, sbadataggine, incomprensione. Ma se non ti ami almeno un po’, se non crei una corazza di pura gioia intorno al tuo cuore, i miei deboli dardi si faranno letali e ti distruggeranno. La prima volta che ti ho incontrata ho fatto un patto con me stesso: mi sarei impedito di amarti fino a che non avessi imparato tu per prima a sentirti preziosa per te stessa. Perciò Alice no, non ti amo. Non posso farlo”.

Alice nel paese delle meraviglie

coniglio