Quello che vale …

“Ci sono innamoramenti mentali che trapassano tutte le barriere terrene e resistono al tempo e alle logiche di tutto il resto. Perché il sesso possiamo scegliere di farlo con chiunque. Avere un posto in prima fila nella sfera del pensiero, scambiarsi l’anima è invece un evento interiore rarissimo e prezioso.”
(Massimo Bisotti)

article_13886872493-1

GHOST IN THE SHELL UN FILM DI RUPERT SANDERS

FUMETTI COSTOSI

gits_trailer

vc6su10

Sanders, ispirandosi al manga di Masamune Shirow, dà vita all’ennesima distopia.   Un visione aberrante del futuro, in cui tra grattacieli senz’anima ed orrendi e grotteschi ologrammi fosforescenti si trova quel che resta del pianeta Terra. In questa realtà l’uomo è intento a creare l’ultima frontiera della perfezione, un corpo robotico mosso da un cervello umano. Mira Killian è il primo prototipo funzionante, l’unica nel suo genere, bellissima, invulnerabile e letale, un involucro  perfetto in cui l’anima è destinata ad essere il fantasma di sé stessa; il soldato perfetto, il leader fatto “carne” per difendere l’umanità da malvagità, violenza e corruzione. Umani da proteggere ne restano tuttavia ben pochi, visto che ognuno ha la possibilità di potenziare sé stesso con parti bio meccaniche. Viene così introdotto il cast e la squadra di Mira, che rimane in secondo piano senza lasciare nella mente nemmeno il ricordo di un nome. La trama può risultare interessante se la si vede come adattamento futuristico del Frankenstein di Mary Shelley, in cui la voglia di immortalità porta l’uomo oltre il limite che la natura impone. Spicca a questo proposito la centralità delle figure femminili, è evidente infatti un ribaltamento rispetto alla trama originale. Nel film il mostro e la “creatura” sono donne in un mondo brutale e maschilista. La visione è a mio avviso plausibile, in una realtà di dominazione asiatica (disperato il tentativo di occidentalizzare i protagonisti principali) la donna passa dall’essere una geisha sottomessa a conquistare un ruolo attivo e centrale nella società. Pur trovando dei punti di forza, in termini anche di cast ed effetti speciali la trama fumettistica, piena di grossolani errori di sviluppo logico e superficialità psico emozionale, barcolla fino all’epilogo. Stride la resa dei conti a suon di colpi di pistola stile far west e temo che il budget investito per la realizzazione del film non giustifichi il mediocre risultato ottenuto. 

ghost-in-the-shell-nuovo-trailer-italiano-ufficiale-1280x720

Greca_Film_Telefilm

Home – Indice Recensioni Film

Autori Contemporanei – Daisy Raisi

Con Daisy e il suo romanzo “Un amore di sorpresa” voglio inaugurare la nuova rubrica:

images

AUTORI CONTEMPORANEI 

images

Foto

Schermata 2017-04-03 alle 21.58.54

SINOSSI: Samuel, ex frontman di una band inglese di successo, e Caterina, editor e aspirante scrittrice italiana, hanno avuto un solo vero incontro prima che lui imboccasse la strada dell’autodistruzione, in seguito alla separazione dalla moglie. Travolto dai problemi personali, Samuel vede la sua carriera declinare e non ha più modo di rivedere Caterina, che nonostante la brevità dell’incontro non è mai riuscita a dimenticare. Lo stesso vale per Caterina che serba intatto il ricordo di quel breve intensissimo incontro. Otto anni dopo si ritrovano grazie a Internet, ma insidie, nemici e un passato maledetto rischiano di dividerli per sempre.

BIO AUTORE: Sono da sempre una lettrice compulsiva e ho cominciato a scrivere all’età di otto anni. Scrivevo di tutto: poesie, piccoli racconti, storie di vario genere. Crescendo, il mio amore per la scrittura non è diminuito e mi ha portato a partecipare con successo a concorsi nazionali di poesia nonché a dedicarmi alla stesura di libri e racconti a sfondo sociale, oltre che alla narrativa di vario genere. Attualmente, sotto nomi diversi, ho al mio attivo sei libri autopubblicati e una breve silloge di poesie, oltre a molti scritti inediti e a un nuovo libro che sto completando. Nel novembre 2016, Rizzoli Editore ha pubblicato nella collana digitale You Feel, con il titolo di “Un amore di sorpresa”, un mio ebook risalente all’agosto 2015.

CURIOSITÀ: “Un amore di sorpresa” è uno dei miei tanti self, autopubblicato nel 2015 e inviato un anno e mezzo dopo alla Rizzoli, in risposta a un annuncio sul sito della casa editrice meneghina, tuttora in cerca di autori e autrici capaci di scrivere storie al femminile. Il protagonista, il controverso e provocatorio Samuel Patch, nasce dalla fusione di due persone realmente esistenti. Le sue vicende di vita sono ispirate, in parte, alle loro, anche se ho lavorato molto di fantasia. Caterina, invece, ha molti elementi in comune con me. Ho preferito dare alla protagonista femminile il volto di qualcuno che conosco molto bene. Arrivare alla pubblicazione con la Rizzoli è stato un caso. L’autrice Luisa Mazzocchi, dopo aver letto il libro, me ne ha consigliato l’invio. Mi ha detto: Prova! Non bisogna mai rinunciare ai propri sogni”. Ho seguito il suo consiglio e, solo una decina di giorni dopo, ho ricevuto una email nella quale la responsabile della collana You Feel mi diceva di aver letto il manoscritto e di avere una proposta da farmi. Ero incredula, ma quando il mio ebook è stato inserito nel sito della casa editrice e ho visto il mio nome fra quello degli autori Rizzoli, ho capito che non si trattava di un sogno ma di una splendida realtà.

Link BOOK TRAILER

images

Una bella storia nella storia. Un monito per me e per tutti a non mollare mai!

Quindi anche se sembra che tutto sia già stato scritto, non bisogna abbattersi ma pensare che quest’epoca è nostra ed ai posteri possiamo lasciare di più che qualche selfie …

images

VI PIACE QUESTA PRESENTAZIONE?

A BREVE VI PARLERÒ NEL DETTAGLIO DELLA NUOVA RUBRICA E VI DARÒ INDICAZIONI SU COME RITAGLIARVI UNO SPAZIO TUTTO VOSTRO …

images