Belli e Dannati un film di Gus Van Sant

L’ILLUSIONE DELL’AMORE

maxresdefault.jpg

Vc7su10

Belli e Dannati ovvero My Own Private Idaho racconta la storia di due ragazzi, Mike e Scott, giovani e bellissimi prostituti di strada. Un tema sempre più discusso quello dell’amore omosessuale, che in questo film punta la sua attenzione sul suo lato più amaro ed oscuro, in cui tra ribellione e disperazione gli uomini si vendono per soldi al pari delle donne. Un viaggio onirico, confuso e depressivo quello di Mike, che sopravvive senza amore, vittima non solo del suo destino di miseria ma di un’invalidante malattia, la narcolessia. Alla perenne ricerca della madre, che lo ha abbandonato da quanto era in fasce, Mike inizia un viaggio per ritrovarla con il suo amico Scott, prostituto per ribellione nei confronti del suo ricco padre. Un film lento e confuso, in cui come in un sogno ci si sveglia un po’ in un posto e un po’ in un altro. Una moderna Dorothy Gale, che cerca la sua casa persa nei sogni e nei ricordi, come un irraggiungibile ed ambito miraggio. Location teatrali come teatrale è la presenza di Bob Pigeon, il mentore di strada in un curioso rifugio di ragazzi sperduti, dannati ed incapaci di crescere, che ricorrono all’uso smodato di droghe per sfuggire alla cruda realtà che li circonda. La storia scorre lenta fra moderati colpi di scena, scottanti delusioni, amori non corrisposti e grandi amicizie che si perdono come sabbia nel vento. Stupefacente l’interpretazione di River Phoenix, che purtroppo non potrà più regalarci emozioni a causa della sua prematura dipartita. Meno imperscrutabile Keanu Reeves, interprete di un ruolo sicuramente non facile. Piatta l’interpretazione di Chiara Caselli. Appaiono artificiose l’interpretazione di William Richert ed in generale l’evoluzione di tutta la storia, quasi un dipinto in movimento, che trova l’apice artistico in immagini erotiche statiche, peccando in dinamicità, profondità  e veridicità della trama. Nota a favore del regista la capacità di trattare un argomento tanto spinoso con tatto ed estetismo senza mai cadere nel volgare o nell’osceno, un approccio evidentemente d’altri tempi, difficilmente replicabile al giorno d’oggi in una società abituata alla cruda sessualità.

reeves_phoenix_-_my_own_private_idaho.jpg

Greca_Film_Telefilm

HOME – INDICE RECENSIONI FILM

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...