AUTORI CONTEMPORANEI – SIMONE SCALA & GIUSEPPE LAVENIA

Schermata 2017-07-17 alle 12.55.31

 

19807920_10212002687296197_1722931142_o.jpg

TITOLO: “Net Addictions – prigionieri della Rete”

Autori: Simone Scala e Giuseppe Lavenia

Editore: Delos Digital

Genere: Narrativa, romanzo psicologico

Data di pubblicazione: 2 maggio 2017

Pagine: 84

Formato: ebook e cartaceo

Prezzo: 2,49 euro (ebook); 12 euro (cartaceo)

 

SINOSSI: Dentro un labirinto infinito, perfetto, onnipotente. Che non conosce sosta, che non dorme mai. Dipendenze da Internet: difficile smettere, difficile venirne fuori… Angelo, Sara, Caterina. Tre persone di età diversa schiave di Internet. Vivono nello stesso quartiere, si conoscono di vista. Agosto 2011: estate piena, torrida, in una piccola città della provincia marchigiana affacciata sulla costa. Tutti vanno al mare, tutti sono al mare. Tutti, tranne loro. Perché non è possibile liberarsi dalla Rete, non lo concepiscono, non ci riescono. Dipendenza dai videogiochi online, shopping compulsivo, mania per le chat, webpornografia. Queste le trappole e gli inganni virtuali di cui sono vittime, questo l’incubo che non finisce mai.

BIO AUTORE: Simone Scala nasce a Senigallia (AN) nel 1971. Laureato in Lettere Moderne, attualmente insegna Lettere presso il Liceo delle Scienze Umane ed Economico Sociale della sua città natale. Ha pubblicato “I racconti della scure” con la Montag Edizioni, due romanzi” La ragazza di Venezia” e” Il badante” con la 0111Edizioni, tre racconti lunghi in formato ebook “Il Visitatore”,” Lo Sterminio”, “Senza sangue non c’è gloria” con la Wizards & Blackholes Edizioni, un altro racconto lungo “La fine” con la Ventura Edizioni e sette racconti brevi “La morte del re”, “L’inganno”, “Vita da rotaia”, “Hikikomori”, “Odio e dolore”, “Caffè in attesa”, “Medioevalia” con la Follieletterarie Edizioni di San Marino.

BIO AUTORE: Giuseppe Lavenia, psicologo e psicoterapeuta, dirige il Centro Polispecialistico Salus di Senigallia, è docente a contratto di Psicologia dell’Età Evolutiva presso l’Università degli Studi di Chieti; è inoltre docente di Comunicazione Interpersonale presso la stessa Università Chetina. È vice presidente dell’Ordine degli Psicologi della Regione Marche e Consigliere nazionale della cassa di previdenza Enpap. Affianca all’attività clinica, l’attività di insegnamento e formazione, la partecipazione a Congressi in ambito nazionale e internazionale ed è autore di numerosi testi e articoli pubblicati su riviste scientifiche accreditate. Cura diverse rubriche dedicate alle nuove dipendenze tecnologiche e collabora a vario titolo con numerose altre testate nazionali e internazionali.

CURIOSITÀ’: Memento rudere semper. Habere non haberi. Per questo mi impegno tanto in tutto quello che faccio. Mi chiamo Simone Scala e sono un insegnante liceale, che cerca di spronare i suoi alunni alla cultura, cercando di far capire loro che, come diceva Don Milani: “Ogni parola non imparata oggi è un calcio in culo domani”. Certo non è facile, perché tutto rema nella direzione opposta ma io ci provo. Duro e testardo come un mulo. Io ci provo anche con le storie che racconto. Io. Ci. Provo. E in un’epoca di sciocchezze dozzinali com’è la nostra, forse pure questo è un atto di coraggio. Che altro dire? Ah, sì, le dipendenze da Internet. Si tratta di un problema molto serio che minaccia i nostri ragazzi e non solo loro. Nel romanzo ne sono riportate quattro ma ne esistono anche altre. Uno degli ultimi pericoli partorito dal Web è stato, per esempio, la Blue Whale, di cui si è occupato anche il dottor Lavenia. Per cui occorre stare molto attenti e questo libro serve pure a questo scopo. “Internet è così grande, così potente e inutile, che per alcune persone è un completo sostituto della vita” come diceva Andrew Brown.

Ecco, tutti noi dobbiamo fare in modo che ciò non accada più. Né oggi né mai.

Perché la vita vera, la vita reale è troppo preziosa per farcela scippare da un PC.

Infine una poesia anonima il cui titolo è

“Il segreto” che mi ha colpito molto:

A una goccia

ho parlato di te.

Lei non ha mantenuto il segreto.

Ora tutta la pioggia

ripete il tuo nome.

 1884-internetaddiction01-tSa-770X450

images
Per avere una segnalazione visitate la pagina con i dettagli della rubrica 
images
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...