Oggi Con Noi – Cristina Origone

Per la rubrica: “Oggi Con Noi” diamo il benvenuto a Cristina Origone e il suo romanzo:

12970419_923388581111744_1275420448_o

Ciao Cristina e grazie per aver aderito all’iniziativa di Passione libro in gemellaggio con leinfiniteviediunaautrice di Eleonora Panzeri e Alice Jane Raynor. Direi di non perdere altro tempo e iniziare subito con le domande.

  1.  Com’è nato il tuo romanzo, e soprattutto da cosa trai le maggior ispirazioni?

Il mio romanzo è nato un po’ di anni fa, volevo raccontare una storia d’amore narrata da due punti di vista differenti. Affascinata dalle storie d’amore tormentante, ho decido di raccontare una relazione profonda e complessa fra un uomo e una ragazza dove verità e finzione, ricordi e dolore, inversione di ruoli fra vittima e carnefice, emozioni di sicurezza e di insicurezza si alternano e si confondono, creando dubbi che restano fino alla fine della storia.

Prendo ispirazione da tutto ciò che mi circonda, la realtà è la maggior fonte di ispirazione.

  1. In che luogo e periodo è ambientata la tua storia?

La storia di Marta e Alberto è ambientata ai giorni nostri, nella città in cui vivo ma tutto parte da Torino, città dove Marta viveva da bambina. Alberto era un giovane professore che abitava nello stesso palazzo di Marta.

  1. Cosa rende speciale i tuoi personaggi? Cosa li contraddistingue dagli altri?

Marta apparentemente è una ragazza come tante altre, si è appena laureata, ha un’amica con cui condivide un appartamento, ma ha un rapporto complicato con la madre e ha dei segreti che solo Alberto conosce. Alberto è un affermato docente universitario, un uomo maturo che apparentemente sta cercando di proteggere Marta da se stessa, ma anche lui nasconde dei segreti.

Sono personaggi di fantasia ma credo, e soprattutto spero, di essere riuscita, a renderli credibili e penso che ci si possa rivedere in entrambi.

I due personaggi provano dei sentimenti veri, amore, rabbia, dolore (comuni a tutti noi) e mi auguro di essere riuscita a trasmetterli raccontando la loro storia.

4. Quali sono i punti di forza del tuo romanzo e i temi che tocca?

Credo che uno dei punti di forza sia la struttura. Quando si racconta una storia usando il punto di vista di due personaggi, di solito si scrivono capitoli alternati. Per questo romanzo, ho deciso di raccontare la stessa storia in due parti distinte e credo che questo possa far nascere al lettore la curiosità di sapere come va a finire questa vicenda e soprattutto, domandarsi chi sta raccontando la verità e a quale personaggio credere.

I temi in questo romanzo sono l’amore, la passione, la vendetta e la ricerca costante della verità.

La verità esiste? Penso che sia una domanda che ci siamo posti tutti almeno una volta nella vita. Se si pensa a “Così è se vi pare” di Pirandello, il messaggio che l’autore voleva trasmettere è che la verità non esiste. Esiste una verità soggettiva ma non oggettiva. Ed è così anche per i miei personaggi, entrambi raccontano la loro verità e ognuno di noi è libero di credere a chi vuole.

5. Tra i tuoi romanzi già pubblicati, a quale sei legata/o in maniera particolare?

Sono legata a tutti i miei romanzi ma c’è un libro con cui ho un rapporto di odio e amore, ed è “Avrò i tuoi occhi”, pubblicato nel 2008 per i Fratelli Frilli Editori.

6.  Self o casa editrice? Parlaci delle tue esperienze in merito?

Ho sempre pubblicato con Delos Books (a parte la piccola parentesi con i Fratelli Frilli) e mi sono sempre trovata bene.

Per questo romanzo volevo provare ad auto pubblicare e per adesso l’esperienza è positiva.

Fra self e piccolo editore a pagamento, consiglio sicuramente l’auto pubblicazione. Mai pagare per pubblicare un romanzo, meglio pagare un editor di fiducia e dopo auto pubblicare.

7. Perché pensi che le persone dovrebbero leggere il tuo libro?

Perché penso che possa far riflettere, soprattutto chi sta vivendo una storia d’amore sbagliata. Dopo aver letto la storia di Marta e Alberto, ci si rende conto che non è possibile avere il controllo sulla vita e sulle emozioni di un’altra persona. Bisogna cercare di avere il controllo solo di noi stessi.

  1. Piccolo estratto

Apro il cassetto del comodino e prendo la cavigliera. È un suo regalo. L’unico che mi abbia mai fatto. Non è passato molto tempo da allora, forse quindici giorni. Eravamo a casa sua. Io avevo indossato la sottoveste e lui, guardandomi, aveva sussurrato: — Sei poeta dell’innocenza che hai conservato a dispetto di Torino.

— Parlami di quel giorno — gli avevo chiesto, baciandolo.

— Perché mi ossessioni? Tu sai la verità.

— Ho bisogno di sentirtelo dire.

Lui non aveva risposto e si era allontanato dalla stanza per qualche minuto. Quando era tornato, mi aveva obbligato a sdraiarmi sul letto.

— Per ricordarti che sono sempre con te. — E mi aveva legato il braccialetto alla caviglia.

Io avevo cercato di toglierlo, perché quell’ornamento mi sembrava simbolo di schiavitù, ma lui aveva afferrato il braccio, bloccandomi.

Lo avevo guardato negli occhi e gli avevo detto: — Mi stai rovinando la vita.

— Ce la stiamo rovinando reciprocamente, Marta.

  1. Trama del tuo libro

Marta Bini, ossessionata dai ricordi della morte del padre, decide di trasferirsi a Genova per scoprire la verità e ritrovare una persona che fra i suoi ricordi la turba più di tutti: Alberto Bottero, un affermato docente universitario. Marta diventa una sua studentessa e, inaspettatamente, i due si innamorano. È l’inizio di una morbosa storia fra allieva e insegnante, una relazione di sesso malato e di ossessioni in cui Marta appare fragile e con una scarsa autostima, apparentemente soggiogata da un uomo forte, carismatico, con una sicurezza di sé quasi sfrontata. O forse no. Perché la verità ha sempre due facce. Ci sono aspetti inquietanti che emergono col progredire della vicenda e col mutare della prospettiva.

La stessa storia, infatti, raccontata dal punto di vista del professor Bottero, ha un risvolto molto diverso.
Chi sta dicendo la verità?

“Tutto brucia tranne te” è un romanzo appassionante, originale, in cui le emozioni tengono incollato il lettore fino alla fine della storia. Per poi ricominciare.

Link d’acquisto:

http://www.amazon.it/TUTTO-BRUCIA-TRANNE-TE-verit%C3%A0-ebook/dp/B01ACN4U3C

 

 

Intervista a cura di Tranquilli Maria Donata

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...