Il cuore del Natale, non cambia ma si trasforma

images

Recensione del “Il figlio di babbo Natale

di Sarah SmithBarry Cook

(voto 3 su 5)

Unknown

 

Questo Natale ci andava di vedere qualcosa di nuovo, che potesse piacere anche al nostro piccolino. Ci troviamo a guardare questo simpatico film di animazione, divertente è non scontato.

Tre generazioni a confronto e una sola missione: IL NATALE.

Nonno natale, Babbo Natale e i suoi figli: Steve, organizzato e tecnologico e Arthur, goffo e imbranato, aiutati da milioni di buffi elfi, che ricordano un po’ i minion di Cattivissimo me.

Nella programmazione perfetta di Steve accade però un imprevisto, sfugge un pacco e su tutto il mondo una sola bambina non avrà il suo regalo.

Parte allora la missione impossibile di Arthur, timoroso di tutto che nel nome di ciò in cui crede parte alla volta della casa della piccola Gwen, accompagnato da nonno Natale, scorbutico vecchietto decisamente svalvolato in cerca della fama e della gloria ormai passata.

I temi trattati sono tanti: la diffidenza verso le nuove tecnologie molto utili, ma prive di umanità e sentimenti.

La paura di invecchiare ed essere messi da parte e la voglia di emergere delle nuove generazioni.

La cosa importante però è che nessun bambino venga dimenticato, non importa in che modo il pacchetto venga consegnato. Ogni bimbo è importante e merita di essere felice ogni giorno, ma in particolare il giorno di Natale.

(Cit. Io non sapevo di quella questione dei missili di cuba… Nonno Natale)

1321542315089_26

Greca_Film_Telefilm

Home – Indice Recensioni Film

Annunci

2 pensieri su “Il cuore del Natale, non cambia ma si trasforma

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...