Non siamo bambole

Il primo video di cui vorrei parlare è quello di Sia con il brano “Chandelier” <- video 

images

Il video di primo acchito può non sembrare bello, infatti l’ambientazione è grottesca e inquietante, una squallida casa oscura …

Sospesa dentro a una porta, come dentro alla sua “scatola” di bambola c’è lei, la piccola Maddie Ziegler ( ballerina straordinaria di soli 12 anni). L’esibizione inizia,  ci troviamo ad assistere a una danza disperata eseguita da una bambola vivente: bellissima e agilissima ma terribilmente triste e sola. Il video  mi da l’idea di voler trasmettere lo sdegno contro la standardizzazione della figura  femminile, in un mondo che ci vorrebbe tutte uguali: per sempre belle, giovani al punto di dover quasi restare bambine, scattanti e dinamiche per sempre ma senza un anima, prive della propria personalità. Prigioniere di una realtà oscura e claustrofobica senza via d’uscita, che nella fattispecie potrebbe essere addirittura la nostra casa. Sul frigo della cucina, infatti sono appesi i nostri disegni, ma che denunciano abusi, soprusi e violenze.  Un messaggio forte e agghiacciante che spero arrivi a chi deve arrivare. Chiaramente è solo il mio punto di vista, l’arte è soggettiva, emoziona solo chi ha bisogno di esserne toccato. C’è chi può dire che il video è orrendo e come me persone che dicono che non è affatto così. Ognuno ha il suo modo di vedere la realtà, nell’arte non c’è bello o brutto, c’è solo quello che colpisce.

59c8fdbd-a546-492b-b202-1e10d7bdd056_b5a736d8_image

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...